venerdì 2 novembre 2012

Petits-Beurre alle noci e pistacchi di bronte.



 A volte dimentico che non sempre le cose sono scontate, 
dimentico di dire alle persone che amo, quanto contano per me, 
quanto mi mancano quando non ci sono,
 e quanto, fondamentale sia, la loro impronta nella mia vita.
Alle persone che hanno fatto parte del mio passato 
e che in qualche modo hanno contribuito 
a farmi diventare la persona che sono; 
ed a  tutte quelle che costituiscono il mio presente,
comprese voi, carissime amiche blogger.

Grazie! 


Dose  per 50 petits-beurre:

200 gr di zucchero
200 gr di burro leggermente salato
125 ml d'acqua
2 gr di sale
550 gr farina 00
6 gr di lievito
60 gr di noci
60 gr di pisatcchi di bronte (acquistati qualche tempo fa in una fiera agricola tenutasi qui vicino e custoditi gelosamente).



Riunite in un pentolino lo zucchero ed il burro,l'acqua e il sale.Portate a bollore su fiamma bassa.
Quando il burro sarà fuso spegnete il fuoco e lasciate riposare per 20 minuti rigirando spesso.
Tritare le noci e i pistacchi.
In una terrina mescolate la farina e il lievito aggiungendo successivamente le noci e i pistacchi tritati.
Aggiungete il composto liquido freddo.
Lavorate l'impasto fino a che il composto sia compatto ma piuttosto molle.
Avvolgete l'impasto nella pellicola e riponetelo in un luogo fresco per almeno 3 ore.
Trascorso il tempo necessario stendete la sfoglia sottile e con l'apposito stampo ritagliate i petit-beurre, disponeteli sulla placca rivestita di carta forno e infornate per 12 min. a 180°.
Questi biscotti devono essere ben dorati ai bordi e più bianchi al centro.

 
          

                                                                                 Bon appetit!!


   


mercoledì 31 ottobre 2012


        Che la festa abbia inizio.......

Ghiga e Ghega sono maghe, 
son megere con le rughe
o la gente dice streghe.
Fanno gesti,pappe grigie,
purghe,gemiti e magie.
Piogge gelide o roghi,
velenosi sughi ed aghi:
basta solo ch le paghi.
                        (Roberto Piumini)


Purchè si festeggi e si preparino dolci, nella nostra casa ogni festa è ben accetta......
anche Halloween con le sue streghe in questa serata tempestosa!!

Biscottini zuccosi ed occhi di gufo

 Ecco una delle mie streghette...........


 







Baci e buon Halloween!!

sabato 27 ottobre 2012

Benvenuto Autunno!!

                                    




                                           Tartelle alla marmellata di melograno.


Il frutto autunnale che preferisco,
di una perfezione disarmante.....
esteticamente sorprendente.
Uno "scrigno" che racchiude un sapore dolce
dal retrogusto aspro
   e tante, tante proprietà benefiche per il nostro corpo....




Ho preparato la pasta frolla utilizzando:
235 g farina 00(gran mugnaio molino spadoni,antigrumi)
120 g margarina  Vallè
80 g zucchero
un uovo freschissimo
1 punta di lievito.
La scorza di un limone

Ho impastato velocemente e formato una palla che ho messo in frigo per 30 minuti.
Stesa la sfoglia e precedentemente imburrati gli stampi per le tartelle (7, con questa dose di frolla)li ho foderati con l'impasto e farciti con la strepitosa marmellata di melograno preparata ieri (a breve la ricetta) ed ho infornato a 170° per 12-15 min.

sabato 13 ottobre 2012

Mini frolle

Oggi qui da noi si terrà la festa del vino.....i bambini saranno impegnati a pigiare l'uva ,calati perfettamente nel ruolo vestiti da piccoli contadini.....ed alle mamme il compito di organizzare una piccola merenda........io ho pensato a queste tartellete già preparate quella volta in cui sbirciando nel bellissimo blog di Patrizia trovai la ricetta di queste mini frolle......http://www.idolcinellamente.com/2012/09/mini-frolle-all-olio-d-oliva-con-crema.html ,da allora le ho preparate  già svariate volte e devo dire riscuotendo un certo successo.
Questo pomeriggio non farà eccezione e spero che il risultato sia lo stesso!


Dosi per 12 tartellette:

350 gr farina 00 
150 gr di zucchero
80 ml di olio evo (per me olio di riso)
2 uova intere 
un limone per grattuggiarne la scorza
1 cucchiaio raso di lievito
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di essenza di vaniglia

Per il ripieno:
400 gr di ricotta (per me 300 gr di ricotta di mucca e 100 gr di mascarpone)
80 gr di zucchero (per me 50 gr)

Per la decorazione :
un cestino di mirtilli e ribes



Prima di tutto lavoriamo la ricotta (sgocciolata) insieme al mascarpone zucchero e vaniglia.Copriamo con la pellicola e lasciamo riposare in frigo.
Dopo aver sbattuto uova e zucchero aggiungiamo l'olio e la buccia del limone. Successivamente incorporare la farina il lievito e il sale.Impastare e formare una palla.
Stendere la frolla e rivestire gli stampi  da utilizzare (precedentemente imburrati).
Bucherellare il fondo della frolla con i rebbi di una forchetta rivestirlo di carta forno e porre del peso all'interno (io utilizzo delle perle di ceramica apposite per la cottura)  far cuocere per una ventina di minuti in forno già caldo a 180°.
Sfornare e lasciare raffreddare perfettamente.
Riempire le tartelle con il composto precedentemente preparatoe guarnire a piacimento con i frutti di bosco e spolverare di zucchero a velo!


                                                                                               Fabiana


                                                                       Buon Week end!!

giovedì 11 ottobre 2012

Domenica era una giornata che non prometteva nulla di buono, dopo una settimana come quella passata ero veramente sfiduciata,  a dir poco apatica e poco incline alla compagnia...diciamo in una fase rigorosamente evitante.
Ma visto che,nonostante tutto,difficilmente riesco a dire di no ad una gita fuori porta mi sono lasciata coinvolgere dalla famiglia e siamo partiti alla  volta del giardino di Ninfa ,poco distante da qui.

 Lo spettacolo che ci si trova ad ammirare da l'idea di un grande quadro,
                     nel quale è impossibile non immergersi totalmente, 
                         un giardino romantico in perfetto English stile.




                                               Scorci romantici,selvaggi e spontanei,
                                                 privi di qualsiasi forma geometrica!!
    

                                               Rose che bordano il fiume e i ruscelli,
                                          che si arrampicano sugli alberi e sulle rovine...
                                                      Ciliegi e Meli ornamentali,
                                                           Betulle,Iris,Magnolie.....
                                                           alberi di melagrana.....



                  Le mie figlie e la mia nipotina si sono sentite un po' Alice nel Paese delle Meraviglie!

                                                                
                                                                 
                                                                       .......................

 


                                                          Un luogo dall'atmosfera magica,

                                                     dove ci si sente ospiti graditi della natura,



                        in pace col mondo che poco prima ci aveva fatto "arrabbiare".



                                                          Un luogo per rinfrancare lo spirito!
                                            Con me ha funzionato e la giornata ha preso colore.....


                                                     
                                                                              Fabiana




domenica 30 settembre 2012

                                                 
                                 Quatre-quarts au beurre frais



                                                    Tre mesi sono passati in un soffio.....

                                     ....il soffio caldo di questa lunga estate che stenta ad 
                                                                
                                                               abbandonarci.

                                                   La cucina torna in fermento,

                                                               il forno si accende....

                                               ed ecco una quattro quarti morbida e dolce.

                                            Ideale per una sana colazione o per la merenda, 

                                   accompagnata con un cucchiaio di yogurt greco.....

                                                           ....il risultato è garantito!!





Dosi per uno stampo da plumcake di 30 cm:

4 uova freschissime pesate con il guscio (nel mio caso 240 gr)
utilizzeremo lo stesso peso delle uova per :
farina, 
zucchero
burro  a temperatura ambiente (il mio burro homemade)
scorza e succo di un limone (rigorosamente biologico)
i semi di una bacca di vaniglia
un pizzico di sale
zucchero a velo qb 



Grattare la buccia del limone e spremerne il succo in una ciotola dove metteremo in infusione i semi della bacca di vaniglia.
Separare i tuorli dagli albumi.
Montare gli albumi a neve fermissima (aggiungendo il pizzico di sale).
Montare i tuorli e lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungere il burro a fiocchetti e continuare ad impastare fino a completo assorbimento di quest'ultimo, aggiungere la farina setacciata a cucchiai ed infine il succo di limone e vaniglia.
Unire all'impasto gli albumi utilizzando una spatola, amalgamando dal basso verso l'alto per non smontare il composto.
Versare nello stampo e cuocere in forno pre-riscaldato a 160°-170° per 40 min. circa.
Lasciar riposare il dolce nel forno spento per una decina di minuti.
Lasciare raffreddare,spolverare con lo zucchero a velo e servire.




sabato 23 giugno 2012

Pan brioche

                                                                    L'afa incombe......



                                                        ma il  mio forno non è mai inattivo...



                                   ...e visto che la temperatura è ideale per la lievitazione...



                                                           ecco a voi il mio pan brioche!!


Dose per uno stampo da 30 cm:

150 gr di farina manitoba + 100 gr farina 0
70 gr di acqua tiepida
10 gr di lievito fresco
50 gr di miele
1 uovo e 1 tuorlo
80 gr di burro sciolto e raffreddato
un pizzico di sale

Granella di zucchero per decorare

Procedimento:
Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida.
In una ciotola raccogliere tutti gli ingredienti evitando di far entrare in contatto lievito e sale.
Mescolare bene, formare un panetto e lasciare lievitare fino al raddoppio del volume (circa 2 h.),poi trasferire la ciotola in frigo e lasciare lievitare 24 h.Trascorso questo tempo trasferire l'impasto nell'apposito stampo e lasciarlo lievitare al caldo ancora per 2 h.
Preriscaldare il forno a 180°, cospargere di granella e cuocere per 25-30 min. 
 


Si è verificato un errore nel gadget